Gattuso: “Non meritavamo di perdere. Ora qualificazione in Champions a tutti i costi”

Al termine della partita di Torino, Mister Gattuso ha parlato in conferenza stampa: 

LA PARTITA
«Non voglio parlare dell’arbitraggio, ma della partita dove non meritavamo di perdere. Abbiamo giocato contro una grande squadra. C’è rammarico perché quando fai prestazioni così devi riuscire a muovere la classifica, fare risultato perché dà convinzione, ma ci sono molti aspetti positivi. Mancano sette partite e siamo ancora in corsa in Coppa Italia, dobbiamo arrivare a tutti i costi a vincere il nostro Scudetto che è la qualificazione in Champions League. Ripartiamo dalle cose positive di oggi, sappiamo che possiamo dire la nostra».

Embed from Getty Images

LA PRESTAZIONE
«Abbiamo palleggiato bene, era tempo che a livello qualitativo non eravamo così efficaci, siamo vivi e tante cose positive dobbiamo riproporle in futuro. La preoccupazione più grande è che vedevo una squadra con poco spirito. Penso che oggi abbiamo battagliato. L’importante è che non manchi la voglia».

SU KESSIE
«Sappiamo quello che ci ha dato da quando è arrivato al Milan. È un giocatore importante per noi. Ho detto da subito che non avevo rancori. Lui e Biglia hanno sbagliato ma hanno chiesto scusa. So quello che mi può dare come calciatore e uomo».

Embed from Getty Images

GLI ERRORI E IL VAR
«È il settimo anno che il Milan non porta punti a casa contro la Juventus a Torino. C’è stato qualche errore arbitrale ma anche errori nostri che potevamo limitare: potevamo essere più bravi ma anche più fortunati. La VAR è qualcosa di incredibile, mi piace tantissimo. Serve usarla. Non so su che base abbiano deciso di non dare il rigore, ma non cerco alibi».

Fonte: acmilan.com

Piatek non basta: Juve batte Milan 2-1

Reina: “Ora vietato mollare: con il coltello tra i denti per qualificarci in Champions”