Resta in contatto con noi

Storie di Milanismo

Kamp Seedorf, il collettivo olandese che si ispira all’ex numero 10 milanista

Pubblicato

il

Uno dei murales più iconici dei Kamp Seedorf
Crediti foto: Kamp Seedorf

I Kamp Seedorf apprezzati in tutto il mondo per i loro murales iconici

Da “professore” del “meraviglioso” centrocampo di Ancelotti a icona d’arte moderna: è la curiosa metamorfosi di Clarence Seedorf. Il campione originario del Suriname, dopo una carriera piena di vittorie e prodezze, e in attesa di ingranare come allenatore, si è scoperto musa ispiratrice di un collettivo di artisti di strada suoi connazionali, ormai noti in tutto il mondo: i “Kamp Seedorf”.

Il gruppo olandese ne ha preso a prestito il nome e lo ha eletto a simbolo dei propri murales, facendo dell’ex numero 10 rossonero l’emblema di un movimento artistico che porta gioia e colore negli angoli grigi delle metropoli, attraverso suggestive installazioni che hanno per protagonisti i giocatori più eccentrici della storia del pallone.

Tutto ciò adottando una tecnica distintiva che prevede la realizzazione di un’illustrazione (colorata con vernice acrilica e inchiostro indiano) su rotoli di carta di grandi dimensioni e la sua successiva affissione, tramite una speciale colla, sulle pareti delle grandi città. Una tecnica che dà origine a opere “semi-permanenti”, la cui vita può variare da pochi minuti a molti anni.

Da quando sono nati (nel 2010) a oggi i “Kamp Seedorf” hanno realizzato qualcosa come 300 murales, oltre dieci dei quali dedicati al loro idolo, illustrato per… LEGGI LA STORIA COMPLETA SUL NUMERO 3 DI “120MILAN”

Noi leggiamo la rivista 120Milan

Noi ascoltiamo e sosteniamo Radio Rossonera

Seguici su Facebook

Loading...

Language »