Milan Club Malaysia, le tigri rossonere d’Asia

Il nostro viaggio internazionale alla scoperta dei tifosi milanisti fa di nuovo tappa in Asia. Non troppo distante da Milanisti Indonesia, c’è un altro gruppo di supporter che ha il cuore rossonero: il Milan Club Malaysia. Appassionatissimi e “affamati” di vittorie, come la tigre che campeggia nel loro simbolo. Milan Reporter ha intervistato il presidente, Nurul Allbiir Nordin.

Vuoi presentare il club ai nostri lettori?
«Il Milan Club Malaysia è stato fondato nel 2004. In quegli anni la maggior parte di noi interagiva tramite forum e chat. Non avevamo una sede, anche se molte delle nostre riunioni si svolgevano in un ristorante nel cuore di Kuala Lumpur, la capitale della Malesia».

Come nasce la vostra passione per il Diavolo?
«Alcuni di noi hanno iniziato a seguire il calcio italiano per via dei grandi calciatori che vestivano la maglia azzurra della Nazionale. Con la messa in onda, negli Anni ’90, delle partite della Serie A italiana è cresciuto ulteriormente questo interesse: il Milan, in quell’epoca, mostrava una solidarietà e uno spirito di squadra ineguagliabili. Soprattutto da parte dell’Inter (ride, ndr)».

Cosa significa per voi essere milanisti?
«Vivere una vita piena di emozioni, perché con il Milan tutto è possibile».

Quali sono le vostre principali attività?
«Oltre a iniziative sportive e per il tempo libero, come amichevoli di calcio e futsal tra gruppi di tifosi di altre squadre, organizziamo serate di karaoke, incontri e, quando possibile, ci ritroviamo per vedere insieme».

Siete già stati a San Siro?
«Io non ancora, ma alcuni membri del club sì. Sarebbe bello che in futuro tutto il MIlan Club Malaysia potesse andare insieme a Milano».

Il vostro giocatore preferito?
«Baresi e Maldini: non fatemi però scegliere. Giustissima è stata la decisione di ritirare le maglie con il loro numero».

La più bella partita di sempre?
«Sono tante e quindi è difficile dare una risposta unica. Amo particolarmente la Champions League conquistata nel 2007, dopo una semifinale stratosferica contro il Manchester United e con la rivincita in finale sul Liverpool».

I sogni (milanisti) nel cassetto.
«Poter essere in una relazione più stretta con la società del Milan; assistere dal vivo a un derby; vedere il Milan giocare nuovamente in Champions».

Gattuso non è più l’allenatore del Milan

Milan U15 in finale per lo scudetto